Pubblicato il

come posso riconoscere un campo di lenticchie

Cerchiamo di educarvi per una corretta fruizione della fioritura:

Lenticchie di Castelluccio di Norcia, impariamo a conoscerle, per non calpestarle, cosi rispetteremo i coltivatori di Castelluccio, e questo splendido ambiente agro/alimentare.

  1. la lenticchia non ha fiori vistosi (i fiori gialli, rossi e blu, sono di altre specie); i suoi sono piccolissimi e bianco/violacei;
  2. la piantina della lenticchia è alta 10/20 cm massimo;
  3. ha piccole fogli verdi (simili a un erba semplice)  composte;
  4. quando si avvicina alla maturazione, la pianta diventa giallognola con un piccolo baccello di 2-3 semi di lenticchia;
  5. nel periodo delle fioriture dei campi,  15 maggio- 15 luglio , quando vedete dei campi con  fiori vistosi di altre specie (senape gialla, papaveri rossi, fiordalisi blu) sicuramente in mezzo a questi fiori citati, ci sono seminate le lenticchie coltivate!  Quindi non entrateci dentro, e non calpestateli, anche se magari vedete che gli altri hanno creato dei “sentieri”  di calpestamento danneggiando le coltivazioni, informate loro di queste cose;
  6.  è un campo coltivato a lenticchie o no?
  7. nel dubbio cosa fare?  Chiedere se è coltivato, o un prato/pascolo selvatico (anche li  sempre con moderazione  bisogna accedervi)  chiedete informazione….
  8. pensate sempre che un self vale meno che un prodotto agricolo, o addirittura introdurci un animale non è il caso; giudicate voi, ma per gli agricoltori di Castelluccio no…..
  9. i campi di lenticchie sono anche a bordo strada, se voi calpestate quei pochi cm, è un inizio di calpestamento, perchè tutti lo faranno a catena sempre di più, quindi fate attenzione a dove mettete i piedi, cosi’ noi apprezzeremo ancora di più voi turisti e visitatori che venite ad ammirare questo bellissimo quadro, che noi agricoltori contribuiamo, con l’aiuto di Madre Natura, a “dipingere”.
  10. Castelluccio di Norcia, la fioritura
    calpestamento del terreno, non fatelo
    calpestamento del terreno, non fatelo